SITI DIDATTICI
Quest'anno cercherò di pubblicare un elenco di risorse didattiche reperibili in rete, si accettano consigli e suggerimenti.

PIATTAFORME DIDATTICHE

Il “social learning” interamente dedicato alla didattica per creare classi virtuali, condividere risorse, realizzare contenuti multimediali, assegnare verifiche e dialogare in maniera "social" tra docenti, studenti e famiglie. Fidenia è una piattaforma italiana con oltre 350.000 utenti registrati nelle scuole di ogni ordine e grado, si tratta di un ambiente protetto dove poter creare classi virtuali, condividere risorse, dialogare tra docenti e studenti in assoluta sicurezza, infatti gli studenti possono accedere velocemente senza bisogno di indirizzo email, inserendo un semplice codice. All’interno di Fidenia trovi strumenti unici come QuestBase per la creazione di questionari ed ePubEditor per l’elaborazione di contenuti multimediali.

Uno dei sistemi di gestione dell’apprendimento più diffusi e del tutto free. A guidarlo è una community globale di insegnanti, amministratori e studenti. È un sistema integrato in grado di creare degli ambienti di apprendimento personalizzati. Prevede vari pannelli dai quali è possibile scaricare i documenti, seguire lo studente e ricevere supporto multimediale. È possibile anche creare dei corsi ottimizzati per il mobile e integrare funzioni aggiuntive. Tra tutte le piattaforme a disposizione, Moodle è forse quella un po’ più complicata per i nuovi utenti, ma gli strumenti di personalizzazione dei singoli corsi danno il vantaggio della libertà di modellare il sito a proprio piacimento. A rendere tutto all’insegna della condivisione la chat e i forum di discussione tra gli utenti.

WeSchool, fondata da Marco De Rossi e partecipata da Telecom Italia, Club digitale e Club Italia Investimenti 2, ha come missione la digitalizzazione della scuola italiana. Con WeSchool i Prof possono portare le loro classi online e rendere la loro didattica digitale. WeSchool Library aiuta invece ogni mese 2 milioni di studenti con video, testi ed esercizi curati da docenti ed esperti: da Massimo Temporelli fino a Umberto Eco. Con più di 15.000 ore di formazione erogata ogni giorno, è uno dei progetti di divulgazione culturale più massivi in Italia.
 

CODING

Il MIUR, in collaborazione con il CINI – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica, ha avviato questa iniziativa con l’obiettivo di fornire alle scuole una serie di strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per formare gli studenti ai concetti di base dell'informatica.

Code.org è un'organizzazione no-profit dedicata all'espansione dell'accesso alla formazione scolastica in informatica e alla partecipazione delle donne e delle minoranze sotto-rappresentate. L'idea è che ogni studente debba avere la possibilità di imparare l'informatica, proprio come avviene con la biologia, la chimica e l'algebra.

I tuoi studenti possono usare Scratch per creare storie interattive, animazioni e giochi. In questo processo imparano a pensare in modo creativo, a ragionare in modo sistematico e a lavorare in modo collaborativo - capacità essenziali per chiunque nella società di oggi.

LINK