Saluti del Dirigente scolastico

Carissimi alunni, genitori, docenti, Dsga e personale ATA, ci apprestiamo ad intraprendere l’avventura di un anno scolastico “speciale” che tutti ricorderemo con un cuore denso di emozione. La ripresa della scuola costituisce un momento importante che lancia un segnale di speranza e di fiducia con un esplicito messaggio: “Ricominciamo dopo il duro periodo di chiusura totale che tutti vogliamo dimenticare!”

Sicuramente la ripresa si svolgerà gradualmente, sarà caratterizzata da molte cautele, da atteggiamenti prudenti e responsabili che i regolamenti e i protocolli ci impongono. Sarà un’impresa ardua ma ci stiamo impegnando, utilizzando tutte le nostre energie e risorse, per permettere un sereno avvio. Si richiederà, ora più che mai, tanta pazienza … tanta collaborazione, dovremo assiduamente e sinergicamente lavorare insieme e fare ognuno la nostra parte, perché dai nostri comportamenti dipenderà la sicurezza degli altri e sarà garantito il diritto alla salute e allo studio dei nostri bambini.

Si farà affidamento alla nostra “grande famiglia”, alla nostra esemplare comunità educante dovedovremo essere tutti interconnessi fisicamente e non solo virtualmente!

Restano ancora da attuare tante cose … ma abbiamo le nostre risorse e partiremo contando su queste.

La stagione estiva è stata contrassegnata da un avvicendarsi di normative e abbiamo predisposto tutto l’apparato organizzativo necessario, protocolli e strumenti che risulteranno vani e inutili se non riusciremo a contare sul nostro senso di responsabilità. Ripartire con la scuola in sicurezza è uno slogan che abbiamo sentito tantissime volte ma oltre a soffermarci su distanziamento, igiene e mascherine…(troveremo tutto nei regolamenti) vorrei riflettere insieme a voi su un altro aspetto che a mio avviso si configura come prioritario. Compito della scuola è offrire un senso di sicurezza.

Riparare al senso di ansia, alla paura, all’inquietudine e alla solitudine che una pandemia ha destato non sarà certamente semplice e immediato. Ma la scommessa della nostra scuola sarà adesso soprattutto questo: ripartire, con la consapevolezza che il rischio zero non esiste, ma dobbiamo implementare lo sforzo di controllare questo rischio e, sia pure in un contesto attuale così singolare, che ci costringe a mantenere le distanze, dovremo alimentare e manifestare la gioia di ritrovarci e di stare insieme, di ricominciare a imparare e a crescere insieme. Questa è la sfida che in questo saluto iniziale voglio lanciare :”Contando sulle nostre forze e sulla nostra unione tutto si risolverà nel migliore dei modi!”.

Con un abbraccio virtuale, che cela tantissimo affetto, vi auguro un buon inizio di anno scolastico.

  La vostra Dirigente,
Dott.ssa Concetta Rita D’Amico

 

 

LINK